All’inizio del ‘900, a Taranto si contavano sedici strutture tra teatri, cinema ed arene, a fronte dei sette teatri di Napoli; Bari e Lecce ne avevano rispettivamente solo quattro e tre. Nel 1927 l’architetto Arcangelo Speranza presentò il progetto per il Teatro Massimo, che avrebbe dovuto avere una platea da 2600 spettatori.

Esattamente novant’anni dopo, quel progetto è stato di ispirazione per una nuova idea. Possiamo dimostrare il nostro amore per la città, alla città stessa, soltanto rimboccandoci le maniche, perciò ho deciso di mettere in pratica l’esperienza accumulata nei miei quindici anni di militanza nel campo dell’associazionismo artistico in qualità di attore, regista, scrittore ed insegnante di teatro per le scuole, a disposizione di un progetto che, per Taranto, sarebbe nuovo, unico, libero, trasparente, semplice; in altre parole: minimo.

STEFANO ZIZZI  (clicca QUI per contattare)

Nato a Taranto nel 1978. Dal 2002 attore di Teatro, spesso e volentieri dialettale; poi autore e regista teatrale; sceneggiatore e interprete di cortometraggi; docente esperto per P.O.N. di Teatro e musica; fondatore del gruppo “Radioribalta” ed autore di testi per il relativo progetto discografico che si aggiudica nel 2008 il 1° premio “categoria composizione” al 6° Concorso Internazionale “Valeria Martina”. Presentatore e cabarettista da eventi privati a feste di piazza, TV e radio locali; primo presidente dell’associazione “Enzo Barisciano” e fondatore della compagnia “Teatro per piacere” con la quale, tra le altre, è andata in scena: “Vi rinnovo gli auguri”, scritta nel 2009 e diretta da Mimmo Spazioso. Tra gli altri spettacoli sono attive le produzioni: “Quando non sai cos’è allora è Jazz”, ispirato a “Novecento” di Alessandro Baricco; “Sempre e per sempre”, storia dei cantautori; “Stefano Zizzi è polemico”, cabaret. Presidente e fondatore dell’associazione Ets2002 “Essere Tarantini Sempre” già editrice di tarantoeventi.it e tuttosporttaranto.com, ed organizzatrice di eventi cui “Tarantottimista” – premio per associazioni. Nel 2015 esce il romanzo “Dormi con me stanotte” (Edit@), mentre la stagione 2016-2017 è caratterizzata dall’organizzazione della rassegna “Metti una sera al mese” all’Auditorium Tarentum. Il 2019 è l’anno di “ALONE, uno spettacolo di e con, su, per, tra, fra Stefano Zizzi”. Orgogliosamente socio di Libera (Associazioni, Nomi e Numeri Contro le Mafie), attualmente impegnato nella direzione artistica di teatrominimo. A Taranto.

LEGGI “TarantOttimista” IL BLOG DI STEFANO ZIZZI