28 posti in 28 metri quadri

teatrominimo

28 posti in 28 metri quadri non è solo uno slogan, ma una “magia” alla quale crederai solo dopo averla vista con i tuoi occhi!

teatrominimo può ospitare monologhisti o duo di cabaret, prosa o teatro per ragazzi; musica acustica e inedita, classica o jazz, presentazioni, videoconferenze, workshop.

La sala comprende Palco, quinte e ripostiglio; platea, servizi e guardaroba; botteghino, libreria, spazio espositivo per ospitare mostre di pittura, fotografia, disegno e fumetti e un set TV con chroma key.

Climatizzato e con connessione wifi gratuita, teatrominimo è dotato anche di un impianto di amplificazione ed illuminazione scenica, nonché telecamere per dirette streaming e monitor video. Il tutto in una delle sale teatrali più piccole, forse la più piccola, almeno in Italia.

Oltre ad essere il quartier generale di una costituenda Compagnia d’Arte stabile, teatrominimo propone corsi e laboratori, “matinee” in collaborazione con le scuole, sessioni di lettura, proiezione di “corti” firmati da emergenti o piccoli film indipendenti, incontri culturali o cene spettacolo convenzionate; la sala è a disposizione per riunioni private o come sala prove per compagnie teatrali; oltre che per allestire il proprio spettacolo, naturalmente.

Il locale commerciale che ospita teatrominimo – 28 posti in 28 metri quadri – è situato in una zona centrale, ai piedi dell’ingresso più strategico della città e si affaccia su PIAZZA BINO GARGANO che potrà essere riqualificata ed animata nei mesi in cui il clima lo consentirà. La zona dispone di parcheggi liberi e comodi ed è servita ottimamente da linee di autobus urbani. teatrominimo non è uno spazio pubblico e per questo motivo l’ingresso agli spettacoli è consentito solo ai soci. Sarà un diritto dei soci tesserati quello di prenotare un posto per le attività proposte durante la stagione.

teatrominimo ha gia innescato un ulteriore giro economico con un’importante ricaduta su tutto il territorio, derivante non più dalla media e grande industria ma dall’arte, la cultura e lo spettacolo, finalmente.

Sei già venuto a trovarci?

La storia

All’inizio del ‘900, a Taranto si contavano sedici strutture tra teatri, cinema ed arene, a fronte dei sette teatri di Napoli; Bari e Lecce ne avevano rispettivamente solo quattro e tre. Nel 1927 l’architetto Arcangelo Speranza presentò il progetto per il Teatro Massimo, che avrebbe dovuto avere una platea da 2600 spettatori.

Esattamente novant’anni dopo, quel progetto è stato di ispirazione per una nuova idea. Possiamo dimostrare il nostro amore per la città, alla città stessa, soltanto rimboccandoci le maniche.

Perciò ho deciso di mettere in pratica l’esperienza accumulata nei miei quindici anni di militanza nel campo dell’associazionismo artistico in qualità di attore, regista, scrittore ed insegnante di teatro per le scuole, a disposizione di un progetto che, per Taranto, sarebbe nuovo, unico, libero, trasparente, semplice; in altre parole: minimo.

Il direttore

teatrominimotaranto-stefano-zizzi

Stefano Zizzi

Nato a Taranto nel 1978. Dal 2002 attore di teatro, spesso e volentieri dialettale; poi autore e regista teatrale; sceneggiatore e interprete di cortometraggi; docente esperto per P.O.N. di Teatro e musica; fondatore del gruppo “Radioribalta” ed autore di testi per il relativo progetto discografico che si aggiudica nel 2008 il 1° premio “categoria composizione” al 6° Concorso Internazionale “Valeria Martina”.

Presentatore e cabarettista da eventi privati a feste di piazza, TV e radio locali; primo presidente dell’associazione “Enzo Barisciano” e fondatore della compagnia “Teatro per piacere” con la quale, tra le altre, è andata in scena: “Vi rinnovo gli auguri”, scritta nel 2009 e diretta da Mimmo Spazioso. Tra gli altri spettacoli sono attive le produzioni: “Quando non sai cos’è allora è Jazz”, ispirato a “Novecento” di Alessandro Baricco; “Sempre e per sempre”, storia dei cantautori; “Stefano Zizzi è polemico”, cabaret.

Presidente e fondatore dell’associazione Ets2002 “Essere Tarantini Sempre” già editrice di tarantoeventi.it e tuttosporttaranto.com, ed organizzatrice di eventi cui “Tarantottimista” – premio per associazioni. Nel 2015 esce il romanzo “Dormi con me stanotte” (Edit@), mentre la stagione 2016-2017 è caratterizzata dall’organizzazione della rassegna “Metti una sera al mese” all’Auditorium Tarentum. Il 2019 è l’anno di “ALONE, uno spettacolo di e con, su, per, tra, fra Stefano Zizzi”. Orgogliosamente socio di Libera (Associazioni, Nomi e Numeri Contro le Mafie), attualmente impegnato nella direzione artistica di teatrominimo.

A Taranto.

Leggi Tarantottimista, il blog di Stefano Zizzi

Contatti

teatrominimo28@gmail.com

099/2230109 (Whatsapp)

I nostri orari

teatrominimo è aperto tutti i giorni
dalle 16:30 alle 20:30

la mattina solo su appuntamento

giorno di riposo: lunedì

Le sere in cui c’è spettacolo
teatrominimo chiude a mezzanotte

Dove siamo

Come raggiungerci

In aereo

Per arrivare a Taranto con l’aereo abbiamo a disposizione l’aeroporto “Marcello Arlotta” che dista 16 Km dalla città ed effettua voli charter. L’aeroporto è servito anche da diverse compagnie low cost.

Per ulteriori informazioni: www.aeroportidipuglia.it. 

È poi necessario proseguire per teatrominimo attraverso la linea di trasporti extraurbani.

Per percorsi ed orari: www.ctptaranto.com

In treno

Come raggiungerci in treno? I collegamenti ferroviari sono assicurati con la Calabria, con Bari e Brindisi, e quindi con tutte le località servite dalle linee ionica e adriatica. Moltissimi e frequenti i collegamenti ferroviari con le principali città. Ad esempio, da Milano, si può raggiungere la Stazione di Taranto in circa 10 ore. Da Roma, le ore di viaggio sono circa 6.

Per ulteriori informazioni: www.trenitalia.it. 

Da “Piazza Libertà”, antistante la Stazione, è possibile raggiungerci in Autobus per mezzo della linea 1-2, sino alla fermata di Via Cesare Battisti, nei pressi della Chiesa Santa Teresa, la quale dista circa 300 mt. da teatrominimo.

In macchina

In macchina, Taranto è raggiungibile percorrendo l’ Autostrada A14. Per chi arriva da nord, uscire a Massafra. Altre importanti vie di comunicazione sono: la S.S. 106 Ionica che permette il collegamento con la Calabria, la S.S. 100 da e per Bari, la S.S. 7 Appia da e per Brindisi. Taranto, che dista circa 550 km da Roma e quasi 1000 km da Milano, dal versante tirrenico, la città è raggiungibile percorrendo la A1da Firenze a Napoli e poi la A16.

Per ulteriori informazioni: www.autostrade.it. 

Giunti nei pressi della città, è consigliabile imboccare il Ponte Punta Penna Pizzone (Ponte Aldo Moro), per poi uscire a Taranto Centro, in direzione Viale Magna Grecia. teatrominimo dista circa 300 mt. dal termine della rampa di immissione in città. È possibile parcheggiare liberamente la propria auto a circa 200 mt. da teatrominimo, ovvero nell’ampio piazzale retrostante il PalaMazzola, sempre in via Venezia.

Per ogni altra informazione

scrivici su WhatsApp

Oppure compila il modulo,
ti risponderemo prestissimo!